Attualità

The Skull Carbon, Philipp Plein tra reale e virtuale

{"autoplay":"false","autoplay_speed":"3000","speed":"300","arrows":"true","dots":"true","loop":"true","nav_slide_column":5}
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image

“Solo quando l’immaginazione non ha limite può prendere forma il vero straordinario”. Accanto a queste parole, sul sito Philipp Plein, appare l’immagine dirompente dell’orologio The Skull Carbon per la collezione autunno-inverno 2022.

L’universo Plein continua a fare passi verso il futuro portando al polso gli orologi The Skull, rappresentativa di tutti i valori del marchio. La linea del teschio, unica grazie alla tecnica 3D e pavé, è innovatrice e creatrice di un’eredità che è stata prontamente portata avanti da The $kull Carbon. Un orologio rinnovato rispetto all’omonimo precedente, grazie alla fibra di carbonio utilizzata per una particolare finitura del quadrante e della lunetta. Ma a superare i confini non è solo l’orologio The $kull Carbon, è l’intero marchio.

Il Metaverso di Philipp Plein

Profondamente proiettato verso il futuro, Philipp Plein supera le barriere dell’universo tangibile per entrare nel Metaverso, il mondo digitale ancora in costruzione. Il designer e imprenditore tedesco porta il proprio marchio nella realtà virtuale parallela acquistando un grande terreno, dove prende forma la Plein Plaza: più di una semplice proprietà immobiliare, una città aperta alla creatività, al progresso e all’innovazione – come lo è, del resto, lo stesso Plein. Conterrà negozi di lusso, hotel, un museo d’arte e sarà curata per design e progettazione degli spazi interni dal digital artist Antoni Tudisco, con cui Plein collabora da diverso tempo.

Il marchio è fra i pionieri in orologeria ad agire in questa dimensione, che sancisce un nuovo modo di interagire con gli altri e con sé stessi, e permette perfino di essere chi si desidera. Un universo che non pone limiti a creatività e possibilità. Philipp Plein è uno dei primi a fare un passo verso questo mondo in costruzione, ma non è con il Metaverso che stabilisce il proprio ingresso nel campo virtuale. È stato anche uno dei primi ad accettare pagamenti in criptovalute: e oggi tutti i suoi prodotti – incluso The Skull Carbon – possono essere pagati, online o in negozio, con più di venti criptovalute diverse.

The Skull Carbon

The Skull Carbon è un esemplare che supera i confini e rompe le regole, coerente con l’anima rock e ribelle del marchio. La cassa dal formato XL è in acciaio naturale o Ip black. E racchiude il quadrante in fibra di carbonio, in cui si staglia l’iconico $kull sfaccettato 3D con il logo esagonale Philipp Plein sulla fronte. In quattro colori strong: bianco, giallo, blu e nero.

È caratterizzante la lunetta, sempre in fibra di carbonio. Contiene tutti gli elementi visuali distintivi della collezione: il doppio logo PP racchiuso nei due esagoni e il lettering Philippe Plein e The Skull. Ed è rock e ribelle anche il cinturino in silicone, disponibile tre varianti: bianco, nero o blu. Personalizzato da un lato dallo $kullbone in rilievo, e dall’altro da un passante in metallo decorato da borchie.

La personalità Plein è forte e dirompente: ma se a ricordarlo non bastassero i teschi XL coperti di cristalli o in versione fluo che arredano i negozi PP – reali o virtuali – ci pensano gli accessori. Ultra-maschile e massimalista, The Skull Carbon è la reinterpretazione definitiva del simbolo del marchio.