Approfondimenti

De Ville Tourbillon, Omega reinventa il tourbillon centrale

Dice, riferendosi al De Ville Tourbillon Master Chronometer: ma che si è messa in testa, Omega? Di essere una marca d’alta orologeria? Dico: all’occorrenza sì. Fa parte della sua storia. Basti pensare che nel 1885 sforna il primo movimento industriale, prodotto in serie. Ma pochi anni dopo (1892: Omega si […]

Frivole: le luccicanti frivolezze segrete di Van Cleef & Arpels

L’imprinting gioielliero emerge con chiarezza in tutte le creazioni di Van Cleef & Arpels, anche in quelle più complesse e tecnologiche come gli orologi. Un esempio da manuale è la nuova collezione Frivole: che, quasi a festeggiare una luminosa estate dopo un inverno così cupo e malato, si arricchisce di […]

Calatrava Ref. 6007A-001. Patek Philippe celebra la nuova manifattura

Avviso ai collezionisti. Mettete in agenda questo orologio: Patek Philippe Calatrava Ref. 6007A-001. Come al solito con Patek Philippe si è costretti a segnare la cosiddetta “referenza”, ossia il numero commercialmente assegnato a qualunque prodotto. Si perde il fascino del nome, ma resta quello della collezione. Per quale ragione bisognerebbe […]

Corum Lab 02, la rivoluzione trasparente

Molto, ma proprio molto interessante, questo Corum Lab 02. Interessante non solo per il suo approccio originale all’orologeria, ma anche perché apre una strada nuova, ricca di possibili sviluppi tecnici.Per chi avesse qualche dubbio sulla originalità anche tecnica del marchio, val la pena di ricordare che Corum già nel 1980 […]

MB&F e H. Moser & Cie: il diavolo e l’acqua santa

L’espressione del titolo sta ad indicare l’impossibile coesistenza degli opposti: l’acqua benedetta viene usata per scacciare il diavolo, che ovviamente la odia. Ma l’orologeria riesce a superare persino queste abissali distanze. Come nel caso della collaborazione fra MB&F e H. Moser & Cie. Maximilian Busser nel ruolo del diavolo: lui […]

Jaquet Droz Grande Seconde Skelet-One, o l’uso di buoni neuroni

Dire Jaquet Droz e dire orologi con automi vuol dire navigare in acque piatte; simmetricamente increspate solo dall’eccezionalità di automi – figure meccaniche che si muovono a comando – tanto eccezionali quanto riservati a pochissimi, ricchissimi collezionisti. Dire Jaquet Droz e l’eleganza del Grande Seconde identifica ancor meglio lo spirito […]

J12 X-Ray: Chanel crea il primo orologio interamente in vetro zaffiro

Traslucido, completamente trasparente, o quasi: il J12 X-Ray ha la cassa, il quadrante, alcuni componenti del movimento e perfino il bracciale realizzati in vetro zaffiro. Come se fosse un orologio visto ai raggi X, appunto. Un esemplare senza precedenti, che festeggia i 20 anni della celebre collezione di Chanel Horlogerie […]

RM 61-01 Ultimate Edition Yohan Blake, l’ultima sfida di Richard Mille

Una delle definizioni di “sfida” che è possibile trovare su qualsiasi dizionario recita: “Invito provocatorio a misurarsi in un duello, in una gara, in una competizione”. Richard Mille sa bene a cosa ci si riferisca. L’ennesima sfida viene colta (e vinta) con l’RM 61-01 Ultimate Edition, nuova versione del “solo […]

Legacy Machine FlyingT, il tourbillon volant di MB&F

Lo rivendico con autentico orgoglio: ho inventato io la definizione Mazinga Style, che inizialmente è stata vissuta con concreta diffidenza. L’ho inventata per definire gli orologi di Maximilian Busser, che però non fa orologi benché sia laureato in ingegneria micromeccanica. Max Busser e le sue Horological Machines – qui parleremo […]

Il calibro CH 29-535 PS di Patek Philippe. Il cronografo tradizionale definitivo

Siamo nel 2009, nel novembre 2009. A Parigi riapre, dopo un completo riallestimento, la boutique Patek Philippe di place Vendôme. Per l’occasione viene presentato un cronografo d’impianto tradizionale (meccanico a carica manuale) con un movimento totalmente progettato e costruito “in casa”: il calibro CH 29-535 PS. Precedentemente si usavano sbozzi […]

Villeret Calendario Completo, l’understatement di Blancpain

Il nome ufficiale è Blancpain Villeret Calendario Completo. Ma potremmo chiamarlo “il camaleonte dell’understatement” e vi spiego perché.Blancpain perché è un Blancpain. Una marca nata nel 1735 a Villeret, minuscolo villaggio ai confini con la Francia. La data è quella in cui Jehan-Jacques Blancpain si definisce orologiaio nei registri del Comune. […]

[Re]master01, il passato futuro di Audemars Piguet

Con il [Re]master01 Audemars Piguet reinterpreta un proprio, raro cronografo datato 1943. Con un’estetica appena ritoccata (nelle proporzioni e in poco altro), ma con una nuova tecnologia. Un’opera di “rimasterizzazione” che lascia intendere prossimi sviluppi. Io parlerei di rivalità, più che di concorrenza. Bernini mal sopportava il carattere austero di […]

Il Classique 7337 di Breguet e la sua famiglia

Capitolo primo – L’eredità Breguet Promettendo di occuparmi un giorno della vera storia di Breguet – al netto dell’agiografia compiacente –, comincio con un assaggio d’attualità. Che si può sintetizzare così: ogni orologio Breguet attuale è frutto di un procedimento che spinge molte persone, dal progettista a chi fa il […]

Tag Heuer Connected Watch, terza generazione di uno smartwatch di lusso

Un look and feel di alta gamma, pur senza sacrificare nulla alla qualità del software di bordo. È questo l’obiettivo ambizioso che TAG Heuer ha cercato di raggiungere con la terza generazione del proprio Connected Watch, uno tra gli orologi più popolari del produttore svizzero. Tra le prime aziende che […]

Excalibur Automatic Skeleton e il nuovo bracciale di Roger Dubuis

Si possono coniugare regole ferree derivate da una tradizione di oltre 130 anni con uno stile giovane, basato sulla creatività e su tratti tutt’altro che classici – anzi, piuttosto estrosi? Certo che si può, e si può farlo davvero bene. Ce lo mostra Roger Dubuis ancora una volta, arricchendo quella […]

Happy Moon, le fasi di luna al femminile di Chopard

Che il legame fra donne e luna fosse qualcosa di ancestrale, è cosa nota. Una sorta di simbiosi le lega da sempre e ne sancisce i tempi. Non è un caso quindi che anche l’Alta Orologeria abbia scelto proprio le fasi di luna come complicazione soprattutto femminile. Tantissime creazioni “da […]

Ressence Type 5: il subacqueo (meccanico) che guarda alle stelle

Quadrante “orbitante”, immerso in un bagno d’olio. Movimento a carica manuale con rotazione del fondello e trasmissione magnetica. Tenuta stagna fino a 10 atmosfere e peso contenuto (solo 87 grammi). Il Ressence Type 5 è davvero un orologio innovativo. Senza paragoni. «Eppur si muove», disse Galileo Galilei durante il processo […]

Il TAG Heuer Autavia, cronache di un successo annunciato

L’ho conosciuto lo scorso anno a Basilea, il TAG Heuer Autavia. E mi è piaciuto subito. Uno di quei “belli ma non troppo” che ti ispirano fiducia, come quel Patrick Dempsey che ne è testimonial (ma questa è un’altra storia). Il mio moto di simpatia immediata si è scoperto esser […]

Cyrus Klepcys Vertical Tourbillon Skeleton, meccanica d’eccezione

Ci sono cose che vanno guardate da diversi punti di vista per essere comprese sino in fondo. Cose che, come un caleidoscopio che genera infinite immagini attraverso un gioco di specchi e cristalli colorati, comunque le si osservi, mostrano tratti sempre diversi e nascosti. Proprio come il Klepcys Vertical Tourbillon […]

J12 Paradoxe: l’inedito Chanel con la cassa “tagliata”

Osare. Sfidare le convenzioni. Inventare di continuo soluzioni originali. Credo siano i tratti salienti dell’orologeria Chanel, o perlomeno quelli che mi sembrano costanti nel tempo. Probabile retaggio della natura ribelle di Mademoiselle Coco, sempre pronta ad andare contro l’opinione comune, a fare scelte audaci e inaspettate, a intraprendere strade inesplorate. […]

Il nuovo Portugieser Chronograph di IWC con calibro di manifattura

Arriva nei negozi il nuovo cronografo IWC Portoghese, anzi (come lo chiamano ora) Portugieser Chronograph. Il che vuol dire che è possibile andare ad esaminarlo nei negozi. Esteticamente non cambia nulla: cassa e quadrante sono pressoché identici alle precedenti versioni. Quel che cambia davvero è il movimento, il Calibro IWC 69355, […]

Il 1887 Remontage Manuel di Eberhard & Co. “Classico” con brio

Cominciamo con il dire che, nel nostro ideale percorso, partiremo dal 1887. La storia infatti inizia proprio quell’anno in un paese del canton Neuchâtel in Svizzera. Ed arriveremo al… 1887, dopo aver attraversato un periodo di oltre 130 anni. Sembra una sorta di quesito da settimana enigmistica, ma in realtà […]

Il Lab 01 di Corum e la storia della tecnologia: l’acciaio Damasco

A partire dall’acciaio, è interessante notare come la storia dell’orologio si muova di pari passo con la (troppo poco considerata) storia della tecnologia. A ben vedere gli orologi e le complesse macchine per misurare il tempo sono la massima espressione tecnologica dell’umanità da almeno 2.500 anni. Roba che spacca, direte […]

L’avventurina e la Trilogia 1966 Orion di Girard-Perregaux

Scriveva a proposito dell’avventurina il vetraio seicentesco Giovanni Darduin: “La si dimanda Venturina, et con ragione, perché sortisse più da ventura che da scienza”. Per “complicazione” in orologeria si intende qualunque dispositivo aggiunga funzioni ad un movimento meccanico “di base”. In teoria sono complicazioni anche il datario, i piccoli secondi […]

Patek Philippe Settimanale

Il Patek Philippe Settimanale, prime considerazioni

Dall’acciaio della cassa alla grafica del quadrante. Cominciamo così, con qualche riflessione teorica ed estetica, l’analisi della nuova Referenza 5212A di Patek Philippe: un calendario completo con l’indicazione delle settimane. Che in questo caso sono 53 (e non 52)…

Timex S1, il progetto intelligente di Giorgio Galli

Il nuovo esemplare del marchio americano rivela quanto siano importanti la professionalità e il lavoro del designer. Capace non solo di studiare forme originali, ma anche di trovare soluzioni tecniche funzionali. Al di là della fascia di prezzo

Montecristo Skeleton, il primo Locman scheletrato

Ecco il best-seller della Casa elbana come non l’avete mai visto. Trasformato da una totale scheletratura che accentua la sensazione di leggerezza tipica della collezione. E, a dieci anni dalla nascita, lo rende più moderno che mai

Chopard Alpine Eagle, lusso consapevole

Il nuovo che avanza, la storia che ritorna. A quarant’anni di distanza dal St. Moritz, ecco l’Alpine Eagle. Una collezione inedita, trait-d’union fra diverse generazioni. E con una marcata sensibilità ambientale

Tudor, la lunga strada per il futuro. Parte terza

“Si completa il tutto con una personalità giovane e vivace…”. La collezione di subacquei Tudor Black Bay 2019, rivolta (soprattutto) alle nuove generazioni, urla a gran voce maturità e indipendenza. E conclude il nostro focus sulla marca

Ecco il BR 05, il primo Bell & Ross “da città”

Finora rimasto top secret (mica facile in un periodo di sovraesposizione mediatica come questo), esce il nuovo orologio del marchio svizzero. Un’assoluta novità sia dal punto di vista del design che della vocazione. Urbana

Richard Mille: quando il gioco si fa duro…

… i duri cominciano a giocare. Anche con la liquirizia: l’RM 16-01 Réglisse ha un aspetto ludico, per il tema goloso e i colori vivaci. Ma in realtà nasconde contenuti tecnici elevatissimi. Come tutta la collezione Bonbon

La precisione è ben altro. Parte II

Computer, automazione e robot hanno migliorato (parecchio) i movimenti meccanici. Compresa la loro costanza di marcia. Eppure non siamo ancora soddisfatti. La nostra idea di precisione ci crea troppe aspettative?

La sveglia? Esiste ancora, ed è meccanica

Ideato nella notte dei tempi, lo svegliarino è oggi un oggetto per pochi. Perché pochi hanno conservato il piacere e la conoscenza per realizzarlo. Tra questi Cyrus, che ha creato il Klepcys Alarm con Jean-François Mojon

Breguet Tradition 7077, un laboratorio tecnico senza pari

Sfatiamo un mito: i cronografi non brillano certo per precisione. Ma i tecnici di Breguet, qualche anno fa, hanno risposto al problema con il movimento “sdoppiato” del Tradition Chronographe Indépendant 7077. Un concentrato di soluzioni tecniche rimaste insuperate

Amarcord: quando i russi invasero l’Italia

Iniziamo oggi una nuova rubrica, Amarcord, dedicata alla storia dell’orologeria: avvenimenti e fenomeni di costume raccontati da chi quei fatti li conosce bene. Uno “storico delle lancette”, nonché una delle firme più autorevoli del giornalismo di settore: Giampiero Negretti

Bulgari Octo, dal passato al futuro – parte II

Le vicende, i personaggi, le scelte che hanno fatto del Bulgari Octo un orologio potente ed eclettico. Tra i più desiderati degli ultimi anni, nelle sue tante varianti. E già predisposto per ulteriori evoluzioni, nei materiali come nella tecnica

Bulgari Octo, dal passato al futuro – parte I

Storia (e preistoria) di uno degli orologi più amati di oggi, l’Octo di Bulgari. Che all’inizio non è proprio la cronaca di un successo annunciato, almeno in Italia. Dal design esuberante dei primi tempi all’understatement tanto apprezzato ai nostri giorni, ecco com’è andata – nei ricordi di chi c’era…