Attualità

Pride watches. È l’ora dell’arcobaleno

{"autoplay":"false","autoplay_speed":"3000","speed":"300","arrows":"true","dots":"true","loop":"true","nav_slide_column":5}
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image
Slider Nav Image

Moda e orologeria celebrano la giornata dell’orgoglio con specifiche collezioni a tema. Giocate sul motivo dell’amore e dell’arcobaleno, a sostegno della libertà e della diversità

Forse perché sono trascorsi 50 anni esatti dai Moti di Stonewall, da cui tutto ha avuto inizio. O forse perché il fashion world ha deciso finalmente di schierarsi a favore del movimento LGBTQ+. Oppure, per essere più prosaici, perché il marketing oggi dominante ha individuato un nuovo target, super-appetitoso per le enormi potenzialità numeriche. Sta di fatto che quest’anno la moda (in senso lato) festeggia il Gay Pride. E l’orologeria la segue.

Certo, si tratta soprattutto di marchi americani, più sensibili all’argomento per ovvie ragioni. Che hanno creato capsule collection dedicate, di solito coloratissime, anche se lontane dagli eccessi degli stereotipi, fatti di piume e boa di struzzo. Giocate invece sul motivo dell’arcobaleno – riconosciuto simbolo dal valore universale e insieme messaggio di pace, amore e tolleranza.

Come la collezione #MKGO Rainbow di Michel Kors: total look dichiaratamente ispirati al Pride, e interpretati fra l’altro dalla super-modella Bella Hadid. Ma anche Donna Karan, che ha realizzato la Pride Collection in edizione limitata – in partnership con l’Hetrick-Martin Institute, un’organizzazione che da 40 anni si occupa della tutela e dell’educazione dei giovani nella comunità LGBTQ+ dell’area di New York.

Va detto comunque che l’arcobaleno rappresenta un tema di tendenza nella moda del momento, come conferma anche la collezione uomo di Louis Vuitton per il prossimo autunno-inverno. Disegnata dal Direttore artistico Virgil Abloh e presentata lo scorso gennaio, celebra il caleidoscopio delle strade newyorkesi con una serie di accessori. Tra cui spicca appunto il Tambour Slim Rainbow, con il quadrante decorato a mano con la tecnica della décalque. In pratica, un artigiano della Fabrique du Temps L.V. si è servito di un tampone in gomma per comporre l’immagine di una X fluorescente. Con estrema pazienza: ci sono voluti 42 strati di colore e altrettante ore di asciugatura in forno a 100 gradi per ottenere l’effetto desiderato.

Per restare nella Grande Mela, merita almeno un cenno Kenneth Cole, che nel suo shopping online offre “pacchetti” in sconto di abiti & accessori a tema, a sostegno dell’iniziativa delle Nazioni Unite, Free and Equal. Ma anche Apple, che per l’intero mese di giugno ha personalizzato i tavoli di tutti gli store con il proprio logo in versione arcobaleno. Non solo. Con l’ultimo aggiornamento del sistema operativo degli Apple Watch, ha predisposto un quadrante Pride le cui strisce si muovono quando si tocca il display. E in pendant ha ripristinato anche il cinturino in nylon con la bandiera dell’orgoglio.

Per passare all’orologeria vera e propria, va citato prima di tutto Fossil, che come gruppo sostiene appunto la causa dell’Hetrick-Martin Institute (ha in licenza gli orologi di DKNY e di Michael Kors). Mentre come marchio ha prodotto il Pride Watch, una limited edition di 1000 esemplari venduta anche a bordo dell’airstream Betty, fra Dallas e New York. Ha quindi organizzato una campagna promozionale, per la quale ha reclutato Alyssa Edwards, star del talent “America’s Next Drag Queen”, l’attivista Blair Imani e altri volti noti Oltreoceano.

Sbagliato però credere che si tratti solo di un fenomeno a stelle e strisce. Anche lo Swiss made più sveglio e progressista ha saputo cogliere l’occasione e ha sviluppato progetti ad hoc. In prima fila Swatch, che ha ideato la campagna “Time to be Proud” dedicata all’amore, alla diversità e all’unicità. In cui, oltre a (ri)proporre gli esemplari a righe multicolor già in collezione, ha presentato il Multiboost, nelle cromie dell’iride dall’effetto sfumato. E soprattutto il nuovo pattern “Love Your Pride” della serie Swatch X You, ricco di cuoricini, strisce arcobaleno e scritte “Love”. Basta utilizzare l’apposito configuratore on-line per definire l’esatta fantasia voluta, e in breve tempo si riceverà a casa il proprio orologio con la grafica desiderata.

Ma al top c’è sicuramente Chopard, che non a caso ha scelto proprio questo tema per gli eventi di Cannes, in anticipo sul Pride Month di qualche settimana. Durante il Love Night Party, per esempio, ha reso omaggio all’amore in tutte le sue forme, celebrato con il glamour tipico delle serate di gala organizzate da Caroline Scheufele. E ha lanciato anche un inedito Happy Love, con un lettering di dimensioni macro sul quadrante. Pop come la scultura di Robert Indiana, ma con un cuore al posto della O e nei colori dell’arcobaleno.

Condividi l'articolo