Vetrine

I cronografi del momento: prezzi e caratteristiche

Sui social capita davvero di imbattersi nelle opinioni più strampalate. Qualche giorno fa, un forumista chiedeva consiglio sull’acquisto di un cronografo: con un certo budget a disposizione (non esagerato), aveva individuato due modelli in particolare, ma era incerto sulla scelta e voleva un riscontro dalla community. “Per quella cifra io comprerei sicuramente un vintage”, gli risponde un tale. Come se i cronografi del passato fossero da preferire a quelli di oggi.

Possiamo capire il fascino degli esemplari d’epoca: per estetica piacciono anche a noi… Ma è la meccanica che spesso e volentieri lascia a desiderare. Perché i cronografi (per definizione, sembra assurdo ma è così) sono sempre stati orologi poco precisi di default; e poi perché i metodi di produzione di una volta non erano proprio il massimo. Sta di fatto che i crono vintage montavano movimenti imprecisi e soggetti a vari problemi. Invece, nel contesto dell’orologeria industriale (cui ci riferiamo qui), la diffusa automazione ha migliorato notevolmente la qualità.

Negli ultimi decenni l’uso di computer e robot sempre più sofisticati, i passi da gigante compiuti dalla ricerca e dalla tecnologia (si pensi agli oli), hanno molto influito sull’affidabilità di ogni singolo componente (e quindi sulla precisione complessiva). Non a caso sempre più numerose marche sono in grado di corredare i propri orologi di una garanzia di cinque anni (se non di più). Ma allora perché incaponirsi sugli esemplari del passato, quando a parità di spesa possiamo avere qualcosa di più funzionale e performante?

A meno che non si voglia per forza un determinato modello d’antan – per motivi particolari, fissa personale o valore affettivo -, di sicuro è meglio prendere “il nuovo” piuttosto che “l’usato”. Ci siamo quindi guardati attorno per vedere cosa offre il mercato in tema di cronografi “basici” come quelli proposti dalla discussione in quel forum. Niente di trascendentale: cassa rigorosamente in acciaio e quadrante nero (molto maschile). Unica concessione: i contatori a contrasto, tipo “reverse Panda”. E, a volte, la scala tachimetrica a ribadire l’impronta sportiva.

Ok, abbiamo ampliato il range di prezzo per dare una scelta maggiore, ma ci siamo volutamente imposti un tetto massimo di 10mila euro. Che è già un bello spendere… Ci siamo poi concentrati sulle novità di quest’anno o tutt’al più del 2020, consapevoli che l’anno scorso i negozi sono rimasti chiusi per parecchio tempo, con gli orologi “fermi” in cassaforte. E il risultato della nostra ricerca è notevole, per le caratteristiche di qualità riscontrate in generale. Impressionante, per esempio, quanti cronografi oggi abbiano un movimento con una “lunga” autonomia (quella che dura per il weekend, per intenderci).

Rimandiamo alle prossime settimane una ricerca equivalente per fasce di prezzo superiori, in cui si trovano cronografi realizzati anche in altri materiali (come l’oro o il titanio); e dotati esclusivamente di movimenti di manifattura, magari con un surplus di complicazioni (tipo funzione flyback o sdoppiante, data panoramica e così via). Ma intanto restiamo sui modelli più essenziali e “democratici”. Date un’occhiata qui sotto e, se potete, fateci un pensierino. E comunque poi fateci sapere – tramite Facebook o Instagram – cosa ne pensate.

BREITLING Super Chronomat B01 44
Cassa (44 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro B01 di manifattura, con autonomia di 70 ore, cronografo con ruota a colonne, secondi continui e datario; certificato cronometro dal Cosc. Quadrante opaco con contatori argenté e azuré, indici applicati e lancette luminescenti, lunetta girevole unidirezionale con inserto in ceramica, réhaut con scala tachimetrica, vetro zaffiro anche sul fondello, cinturino in caucciù ispirato al bracciale “Rouleaux”. 8.150 euro.

BELL & ROSS BR05 Chrono Black Steel
Cassa (42 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, cronografo con secondi continui e datario. Quadrante opaco con contatori azuré, numeri e indici applicati e lancette luminescenti, vetro zaffiro anche sul fondello, bracciale in acciaio. 5.900 euro.

CORUM Admiral 42 Chronograph
Cassa dodecagonale (42 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, cronografo con secondi continui e datario. Quadrante grené, indici applicati a forma di gagliardetti nautici, lancette luminescenti, vetro zaffiro anche sul fondello, cinturino in caucciù. 5.600 euro.

EBERHARD & CO. Extra-Fort Grande Taille Roue à Colonnes
Cassa (41 mm) in acciaio, impermeabile fino a 5 atm. Movimento meccanico a carica automatica, cronografo con ruota a colonne, secondi continui e datario. Quadrante frappé con scala tachimetrica e contatori argenté e azuré, numeri e indici applicati, vetro zaffiro bombato, fondello inciso, cinturino in pelle di alligatore. 3.740 euro.

HAMILTON Intra-Matic Chronograph H
Cassa (40 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro H51 realizzato da Eta in esclusiva, con autonomia di 60 ore e secondi continui. Quadrante opaco con contatori azuré, indici applicati e lancette luminescenti, vetro zaffiro, cinturino in pelle. 1.895 euro.

LONGINES Spirit
Cassa (42 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro L6884 realizzato da Eta in esclusiva, con spirale in silicio, autonomia di 66 ore, cronografo con ruota a colonne, secondi continui e datario; certificato cronometro dal Cosc. Quadrante opaco, numeri applicati, indici e lancette luminescenti, vetro zaffiro, fondello inciso, bracciale in acciaio. 2.980 euro.

OMEGA Speedmaster Moonwatch Professional Co-Axial Master Chronometer Chronograph 42
Cassa (42 mm) in acciaio, impermeabile fino a 5 atm. Movimento meccanico a carica manuale, calibro 3861 di manifattura, con spirale in silicio, autonomia di 50 ore, cronografo con secondi continui e datario; antimagnetico fino a 15mila gauss. Quadrante opaco, indici applicati e lancette luminescenti, lunetta con inserto in ceramica e scala tachimetrica, vetro in esalite, fondello inciso, bracciale in acciaio. Certificato dal Metas. 6.300 euro.

PANERAI Luminor Chrono
Cassa (44 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro P.9200 di manifattura, cronografo con ruota a colonne, secondi continui e datario. Quadrante opaco con struttura a sandwich, numeri, indici e lancette luminescenti, réhaut con scala tachimetrica, ponte proteggi-corona, vetro zaffiro, fondello inciso, cinturino in pelle di alligatore. 8.900 euro.

TAG Heuer Carrera Porsche Special Edition
Cassa (44 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro Heuer 02 di manifattura, con autonomia di 80 ore, cronografo con ruota a colonne, secondi continui e datario Quadrante grené effetto asfalto, numeri applicati e lancette luminescenti, lunetta in ceramica con scala tachimetrica, vetro zaffiro anche sul fondello, bracciale in acciaio. 5.700 euro.

TUDOR Black Bay Chrono
Cassa (41 mm) in acciaio, impermeabile fino a 20 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro MT5813 di manifattura, con spirale in silicio, autonomia di 70 ore, cronografo con secondi continui e datario; certificato cronometro dal Cosc. Quadrante bombato con contatori azuré, indici applicati e lancette luminescenti, lunetta con inserto in alluminio anodizzato e scala tachimetrica, vetro zaffiro bombato, bracciale in acciaio. 4.960 euro.

ZENITH Chronomaster Sport
Cassa (41 mm) in acciaio, impermeabile fino a 10 atm. Movimento meccanico a carica automatica, calibro El Primero 3600 di manifattura, ad alta frequenza (36.000 A/h), con autonomia di 60 ore, cronografo al 10” con ruota a colonne, secondi continui e datario. Quadrante laccato con contatori azuré applicati, indici applicati e lancette luminescenti, lunetta in ceramica e scala tachimetrica, vetro zaffiro, cinturino in caucciù effetto cordura. 9.200 euro.